La mediazione sociale, una chiave di lettura per comprendere le nostre comunità

L’Intrusa è il nuovo film del regista de “L’intervallo”, Leonardo Di Costanzo. Presentato all’ultimo Festival di Cannes, arriverà nelle sale italiane il 28 settembre.

Carmine Amitrano, un boss in ascesa della camorra, uccide un innocente a causa di uno scambio di persona ed è braccato dalla polizia. La moglie, Maria, chiede rifugio alla Masseria, un centro d’accoglienza per bambini, aperto da Giovanna in una delle periferie napoletane.

La richiesta di Maria scatena l’ostilità dei genitori dei bimbi della Masseria, costringendo Giovanna a scel

Il ruolo dei mediatori sociali

In società articolate e complesse, come le nostre, i mediatori sociali hanno una rilevanza sempre più grande. Il loro operato solleva questioni con cui è difficile confrontarsi, ma la cui analisi è necessaria per permettere a una comunità di vivere armonicamente.

La mediazione sociale interviene per prevenire  o risolvere conflitti sociali che possono sorgere in così tanti ambiti – dalla disabilità alle relazioni di quartiere, all’immigrazione – da poter fornire una lettura precisa dei territori su cui operano, delle nostre città, delle nostre vite.

L'Intrusa

Fotografo: Gianni Fiorito.

Il laboratorio sociale della Masseria

I centri associativi entro cui si svolge la mediazione sono dei veri e propri laboratori sociali. Quello de “L’Intrusa” si fonda sul lavoro volontario di un gruppo di persone che si autofinanzia e che agisce spinto da forti motivazioni personali.

La Masseria è un luogo sicuro per i bambini di una periferia disagiata di Napoli, protetto dalle insidie della camorra che serpeggiano per le strade del quartiere. Attraverso il gioco e la creatività, i mediatori creano spazi di condivisione e di crescita per i bambini che frequentano il centro.

LIntrusa

Quando la mediazione è fonte d’ispirazione

Leonardo di Costanzo si è spesso interessato alle figure della mediazione sociale, soprattutto nei suoi documentari. Nel caso de L’Intrusa, il regista è stato attirato dagli spunti narrativi che offrono:

“Mi sembra ritrovarvi gli elementi della narrazione classica: l’individuo/eroe, gli ostacoli che si frappongono al suo agire, la collettività, il conflitto etico”.

Dal 28 settembre nelle sale italiane, vieni a scoprire, ne L’Intrusa, cosa accade alla Masseria, dopo che l’equilibrio delicato della comunità è stato spezzato dall’arrivo di Maria.

2017-09-19T11:07:34+00:00